Chiesa di San Giovanni a Mistretta

Prospetto della facciata della

Chiesa di San Giovanni a Mistretta

come si presentava prima che ne fosse modificato l’accesso principale.

Disegno a matita e pastelli   del

Maestro Guido Giani.

 

Si accedeva alla Chiesa per mezzo di un’ampia scalinata, larga 5 m, formata da  15 gradini e due pianerottoli. Questa scala portava ad  uno spiazzo (16,5 m x 13,5 m) – il cosiddetto baglio di San Giovanni -  al cui centro (posto su alcuni gradini) c’era    un altare in pietra. A destra e a sinistra dell'altare due "cemeteri" cioè a dire due grandi fosse (chiuse in superficie da due botole) usate per la sepoltura dei morti.

 In epoca antica era diffuso l’uso di seppellire i defunti nelle chiese e nel terreno immediatamente circostante. La consuetudine  iniziò all’epoca dell’imperatore  Costantino ma  si generalizzò nel 11° secolo. Sorsero allora “cemeterii” entro recinti annessi a chiese e monasteri.   Con la seconda metà del 18° sec., per effetto di disposizioni  che vietavano la sepoltura nelle  chiese e nell’ambito della città, si cominciarono a usare cimiteri suburbani.

Al bordo dello spiazzo c’era  un muretto cui erano addossati dei sedili in pietra ( “piezzi di pietra con suoi assittatori”) per il comodo di coloro che andavano ad omaggiare i loro defunti o assistevano alle funzioni religiose in loro memoria.

Vedi: Archivio Storico Parrocchia  “S.Lucia” Mistretta - Libro d’Inventarii delle chiese della Città di Mistretta 1750 - a cura di Giovanni Travagliato - Edizioni TiEmme - Mistretta 1995                     a pag. 59 : Inventario della chiesa di San Giovanni Battista.

                                                    Francesco Ribaudo

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

14.04 | 19:02

Ugo Maccà, un artista che abbiamo saputo valorizzare.

...
26.03 | 11:39

Mario Biffarella, un artista immortale.

...
22.03 | 16:11

Se avesse dato una lettura meno affrettata avrebbe visto che Oppermann è citato e si sarebbe accorto che i divisori Mm ne costituisconola naturale evoluzione

...
22.03 | 14:37

C'è una bella differenza, in Matematica, tra notare delle regolarità e dimostrarle rigorosamente. Comunque questa è la congettura di Opperman, e risale al 1882.

...
A te piace questa pagina
Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO