Deflussi demografici dei Nebrodi occidentali

Dal 2001 al 2016, come cambiano i Nebrodi occidentali

Dati Istat dal 2001 al 2016, Nebrodi occidentali.

Da Caronia a Tusa, passando per  Mistretta, popolazione in continuo calo.

Che tendenza demografica ha avuto, negli ultimi 15 anni, quella fascia di estremo territorio della ex provincia di Messina che va da Caronia a Tusa? Leggendo e confrontando i dati Istat aggiornati al primo gennaio del 2016 si evidenzia un continuo  “smottamento” generalizzato che investe quasi tutti i Comuni della zona, con la sola eccezione di Santo Stefano di Camastra che, seppure non cresce, almeno non cala. Uno smottamento che non è affatto da circoscrivere a un periodo temporaneo bensì uno sbriciolamento costante e diffuso del territorio che nel breve volgere di 15 anni ha perso oltre il 7% della propria popolazione, già in precedente declino. Un calo di oltre 2100 abitanti, che, per fare un raffronto, corrispondono alla somma di tutti gli attuali residenti di Castel di Lucio e Motta d’Affermo.  A causa di una economia della zona sempre più asfittica, aggravata da contingenze nazionali che hanno penalizzato ulteriormente il territorio con la soppressione delle sue più importanti istituzioni, la popolazione si è talmente assottigliata da pervenire ai suoi minimi storici e, interpretando le pesanti e diffuse ristrettezze sofferte da larghi strati delle popolazioni non è difficile prevedere, un ulteriore pesante calo nel prossimo decennio. Se ben poco riescono favorevolmente a influire le continue iniziative di sindaci attivi come quello attuale di Tusa, assurto alla ribalta della cronaca nazionale per essere riuscito a classificare la propria spiaggia fra le più pulite d’Italia, figurarsi i Comuni dove l’iniziativa langue e non si inseguono progetti utili per la collettività né a corta né a lunga scadenza. Allargando la zona in esame verso Messina, si nota il travaso della popolazione che da San Fratello si sposta verso la sua ex frazione marina Acquedolci e tuttavia, nell’ultimo quinquennio, a fronte del continuo calo del comune montano, Acquedolci è rimasta ferma a 5.744 residenti. La stessa popolosa Sant’Agata di Militello, nonostante una costante espansione urbanistica, arretra sia pure lievemente, la sua popolazione perdendo 250 abitanti.   

      

Comune (da Tusa a Sant’Agata)            

Anno 2001

Anno 2011

Anno 2016

Variazione %

Tusa

         3.358

         3.051

         2.925

      - 12,80

Pettineo

         1.547

         1.350

         1.433

      -   7,37    

Castel di Lucio

         1.561 

         1.366

         1.294

      - 17,10 

Motta d’Affermo

            954

            828

            739

       -22,54

Mistretta

         5.541

         5.014

         4.791

       -13,53

Reitano

            951

            829

            806

       -15,24

Santo Stefano di Camastra

        4.653

         4.674

         4.694

        + 0,91

Caronia

         3.589

         3.463

         3.364

        -  6,27

TUTTI

       22.154

      20.579

       20.046

        - 7,11

 

 

 

 

 

San Fratello

         4.561

         3.942

         3.707

        -18,72

Acquedolci

         5.373  

         5.744

         5.744

        + 6,99 

Sant’Agata di Militello

       12.876

       12.803 

      12.626

        -  1,95

 

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

11.12 | 12:32

Filippo, sei sempre sulla "breccia dell'informazione" e ci regali dei fatti storici molto interessanti. Grazie.

...
19.08 | 11:17

Molto interessante, grazie per averci fatto conoscere la storia della processione di San Sebastiano.

...
25.04 | 18:13

Grazie del commento. Hai colto a perfezione!

...
25.04 | 12:49

QUANDO SI AGGIUNGE UN NUOVO TASSELLO A QUALCOSA DI MISTERIOSO ,C'E' SEMPRE UNA GRANDE GIOIA CHE CI RISCALDA IL CUORE, LA MENTE E L'ANIMA. EUREKA!

...
A te piace questa pagina
Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO